Il nuovo gioco del 10 e Lotto per tentare la Fortuna

Dal 10 giugno del 2009, Lottomatica ha introdotto un nuovo gioco tra le lotterie disponibili sul territorio Italiano.

Si tratta del 10eLOTTO, un gioco ad estrazioni in cui chi vince può incassare tra 5 e 500 mila volte l’importo puntato.

Si possono giocare i numeri compresi tra 1 e 90, scegliendone fino a dieci.

L’importo minimo giocabile è di 0,50 centesimi, con un massimo di 200 Euro a puntata.

In occasione di ogni estrazione del 10 e Lotto, verrà estratto anche un cosiddetto Numero ORO.

Quest’ultimo è un moltiplicatore che, se indovinato, consente di accedere a premi più ricchi e di maggiore importo.

Per giocare il numero Oro, devi spuntare la relativa casella presente nella schedina del 10eLOTTO.

Le tipologie di gioco e di estrazione

Con il 10 e Lotto, sono disponibili tre differenti modalità di gioco.

La prima è quella “classica” legata alle Estrazioni del Lotto: si confrontano i venti numeri estratti presenti nelle prime due colonne del notiziario delle estrazioni con i numeri giocati.

Si inizia controllando la ruota di Bari e si va avanti con le altre, ad esclusione della ruota nazionale che non va mai presa in considerazione.

Quando sono presenti numeri che si ripetono, allora bisogna considerare anche quelli presenti sulle altre colonne del notiziario.

Poi ne esiste una seconda:

Il 10 e Lotto ogni 5 minuti è una ulteriore modalità di gioco elaborata da Lottomatica.

Come si può facilmente intuire dal nome. questo tipo di estrazione prevede che si possa giocare ogni cinque minuti.

Infatti le estrazioni sono continuative e si può giocare più volte i propri numeri fortunati.

Le estrazioni avvengono per tutto l’arco della giornata, dalle 0:00 alle 24:00.

Infine, con la estrazione immediata, invece, si gioca direttamente in ricevitoria ottenendo subito l’esito della giocata. La schedina, infatti, indica subito se si è vinto oppure no.

I premi del 10 e Lotto

Con il 10 e Lotto si possono vincere premi di una certa importanza, fino ad un massimo di 5 milioni di Euro: non bruscolini!

In base a quanti numeri si decide di giocare, esistono differenti probabilità di vincita che sono determinati sulla quantità di numeri indovinati.

Posted in Lotterie e Giochi | Comments Off

SuperEnalotto: Storia di un gioco e di un sogno

Il gioco del SuperEnalotto è un gioco di azzardo che fu introdotto dalla SISAL in Italia il 03/12/1997, in sostituzione dell’Enalotto.

L’inventore del SuperEnalotto è Rodolfo Molo, figlio di Geo Molto che, a sua volta, fu l’ideatore del famosissimo Totocalcio.

In un primo momento, il regolamento prevedeva che la combinazione vincente fosse strettamente connessa alle estrazioni del lotto, come anche accadeva per l’Enalotto, ed era quindi costituita dai primi numeri estratti sulle seguenti ruote:

  • Bari
  • Firenze
  • Milano
  • Roma
  • Napoli
  • Palermo

Oltre questi sei numeri, la sestina, veniva estratto anche uno speciale numero Jolly, cioè il primo numero estratto sulla ruota di Venezia, ed un numero SuperStar, ovvero il primo numero estratto sulla ruota nazionale.

E’ stato così fino al 30/06/2009, quando il regolamento originale fu modificato.

Fino a quel momento, quindi, le estrazioni del Lotto e del Superenalotto furono strettamente connesse l’una all’altra.

A partire dal 1/07/2009 venne introdotto un nuovo regolamento, dove i numeri estratti non erano più correlati alle estrazioni del Lotto, ma da due nuove estrazioni, totalmente indipendenti: la prima per la estrazione della sestina del SuperEnalotto e del numero Jolly, la seconda estrazione per il numero SuperStar.

Le estrazioni non sono più affidate alla mano di un bambino bendato, ma a speciali macchinari automatici.

Il montepremi del gioco del SuperEnalotto viene calcolato in maniera differente di volta in volta, ed in questo si differenzia da quello del Lotto.

Infatti il montepremi del Superenalotto, cui eventualmente si somma il Jackpot del concorso precedente, è variabile e viene ripartito in cinque differenti categorie di vincita, equamente diviso tra coloro che sono risultati vincitori nelle singole categorie.

Risulta quindi chiaro, come l’importo vinto sia correlato non solo al montepremi complessivo, ma anche al numero di tutti i vincitori della medesima categoria.

La possibilità di vincere premi di importo elevato è, in realtà, molto remota.

Tuttavia, il gioco del Superenalotto ha catalizzato fin da subito l’attenzione di tantissimi appassionati giocatori, grazie all’entità cospicua dei premi in palio.

Il record di vincita fu il 30/10/2010, quando il fortunatissimo vincitore si mise in tasca oltre centosettantotto milioni di euro!

Desideri verificare anche tu l’ultima combinazione vincente del SuperEnalotto?

Bene, allora troverai molto utili le informazioni presenti su Superenalotto Estrazioni, con preziosi suggerimenti e consigli sul gioco.

Posted in Lotterie e Giochi | Tagged , , | Leave a comment

Rimario online

Presentiamo con piacere un nuovo servizio per tutti coloro che amano scrivere in lingua italiana canzoni, poesie, sonetti e rap.

Stiamo parlando del nostro nuovo generatore di rime online, un servizio interamente gratuito che abbiamo reso ora disponibile sul nostro portale.

E’ sufficiente inserire la parola per la quale si desidera ottenere le rime, scegliere in base a quante lettere finali dovrà essere effettuata la ricerca e premere il pulsante di conferma.

Il nostro rimario, in pochissimi secondi, presenterà a video tutte le rime trovate ed utilizzabili in italiano!

Nel nostro motore sono presenti circa 300.000 vocaboli, tutti immediatamente utilizzabili.

Abbiamo ottimizzato il nostro algoritmo in modo che i risultati siano mostrati in pochissimi istanti, anche se superano diverse migliaia di parole contemporaneamente.

 

Posted in Lingua Italiana | Tagged , | Leave a comment

Sinonimi

Cosa si intende per sinonimia nella lingua italiana

Molte parole di uso comune derivano dal Greco Antico; non fa eccezione la parola “sinonimo” che, nell’antica lingua greca stava ad indicare una comunanza di nome (synonyma).

La semantica è la scienza che studia i meccanismi che sono alla base della lingua parlata e ci spiega come un sinonimo non è altro che una corrispondenza di nome tra due lessemi dal medesimo significato. Il sinonimo trova la sua antitesi nel lessema contrario o antonimia.

Siamo in presenza di due sinonimi quando possiamo scambiare i due lemmi a livello logica, pur non ottenendo comunque una corrispondenza piena ed assoluta.

Ogni parola, infatti, mantiene sempre una ben precisa relazione tra il proprio significato, il suo significante che la rendono unica e non sostituibile.

La sinonimia si presenta anche come specifica figura retorica, quando una idea viene ripetuta e rafforzata attraverso l’uso di parole di simile significato che, nello specifico prendono il nome di sinonimi (o tropi).

Nella sinonimia retorica, però, non si riesce mai ad ottenere una perfetta equivalenza, ma soltanto una variazione tematica che porta a chiarire meglio il senso della frase, calcandone il peso attraverso climax ed anticlimax, cioè attraverso ripetizioni di sinonimi in sequenza progressiva.

Puoi trovare lemmi, parole, significati con il nostro Dizionario Online gratis:

sinonimi e contrari

Posted in Lingua Italiana | Tagged , , , , | Leave a comment

La musica liquida in alta definizione

La Musica Liquida in alta definizione

Cos’è la Musica Liquida e come ascoltarla.

Se guardiamo al passato, l’ultimo secolo della nostra Storia ha segnato enormi progressi in ogni campo, dalla nascita dell’automobile, all’aviazione, le scoperte della medicina a finire con le radiotrasmissioni, il telefono, la televisione e, non ultima, la riproduzione musicale.

In un lasso di tempo relativamente breve si è passati dall’incisione del messaggio musicale su rulli in morbida cera, al vinile, alle musicassette, fino ad arrivare ai Compact Disc Audio.

Tutt’ora gli audiofili più puristi ed intransigenti ritengono il vinile uno dei migliori supporti, a livello qualitativo, per la riproduzione musicale.

I diversi media che si sono alternati e seguiti negli anni sono stati tutti quanti legati da un elemento comun denominatore, ovvero la presenza di un supporto fisico su cui il messaggio musicale veniva immagazzinato per poi poter essere riprodotto da appositi lettori.

Questo fattore comune, ovvero il supporto materiale, sta lasciando il passo ad una nuova modalità di fruizione della musica.

La musica, quindi, svincolata del proprio supporto fisico viene chiamata, con un neologismo coniato dal Direttore Paolo Corciulo della rivista Suono, Musica Liquida.

Per musica liquida, quindi, si intende una modalità di riproduzione musicale che prescinde dal supporto tradizionale e che diventa smaterializzata: al compact disc, alla musicassetta, al vinile, si sostituiscono i files digitali in formato WAV, FLAC, AIFF, MP3 e similari.

Il primo formato a prendere piede è stato il formato compresso MP3 che, in pochi Megabyte, consentiva di memorizzare un intero album musicale, pur se con evidenti livelli di compressione.

Se questa modalità di ascolto poteva essere adeguata ad un lettore portatile, il famosolettore MP3 da passeggio, sicuramente non era di qualità soddisfacente per l’audiofilo evoluto, che mai sarebbe sceso a compromessi di ascolti di materiale musicale compresso.

Nel tempo, tuttavia, grazie anche alla disponibilità di hard disk di maggiore capienza e capacità di memorizzazione, il formato MP3 ha iniziato a lasciare il posto a codifiche senza perdita di qualità, che mantenevano inalterato il messaggio musicale originale

Ecco dunque che si iniziano ad affermare i formati WAV (il formato nativo del Compact Disc Audio) e l’innovativo formato FLAC (a bassa occupazione di spazio, ma senza perdite dovute a compressioni del messaggio musicale).

Scopri come ascoltare la musica liquida in alta definizione (musica liquida hd) con l’innovativo lettore musicale HiFi CocktailAudio X10.

Posted in Musica | Tagged , | Leave a comment